Si prega di assegnare un menu sotto al menu principalemenu

Maldive

Maldive

Condividi ai tuoi amici

Qui dove la linea dell’orizzonte si confonde in un mix di tonalità che vanno dall’azzurro al blu ti aspettano spiagge da sogno, sabbia bianca, atolli esclusivi e disabitati, escursioni via mare, cibo tipico e tanto relax.
Ti sarà sicuramente capitato di vedere una foto delle Maldive e di desiderare di essere lì, non è vero?
Questo fantastico Paese formato da quasi 1200 isole paradisiache, raggruppate in 26 atolli, situate nell’Oceano Indiano è tutto ciò che si può desiderare dopo un anno di lavoro!

 

Cosa fare alle Maldive?

Rilassati, cerca la spiaggia perfetta, il tramonto da cartolina e sdraiati su
un’amaca vista mare.
Si hai capito bene, questa è assolutamente una delle cose da fare alle
Maldive.
Non farti prendere dall’ansia di fare e vedere, ricordati che se hai scelto questa meta
per il tuo viaggio hai bisogno di relax.

Malé

Malé , la capitale. Una visita, anche veloce, per rendersi conto di quanto sia caotica e costruita. Consiglio una tappa qui prima di andarsi a rilassare in un meraviglioso atollo. Nonostante ciò anche Malé ti regalerà qualcosa di tipico. Cerca i mercati locali e perditi in un mix di profumi, colori e suoni. Visita le moschee, il National Museum e fermati a mangiare in un caratteristico teashop una insalata Mashuni. Per le donne è necessario ricordarsi di coprire spalle e ginocchia, fuori dall’hotel, in quanto le Maldive sono un Paese musulmano. Rispetta perciò i costumi e gli usi locali.

Vedi le Offerte

Snorkeling

Dedicati allo snorkeling e alle immersioni. Sott’acqua alle Maldive c’è una vita parallela che merita tutta la tua curiosità. Le escursioni migliori che puoi fare durante una vacanza alle Maldive sono via mare. Tartarughe, razze e squali: i fondali delle Maldive sono come un gigantesco acquario … reale!

Andare per atolli

Impossibile visitarli tutti in una sola vacanza alle Maldive. Scegli quello che ti ispira di più e goditelo. Fai escursioni nelle isole vicine e respira l’atmosfera maldiviana.

Dall’atollo naturale di Malé sud con tantissimi punti di immersione tra i coralli a quello di Malé nord famoso per la bellezza delle spiagge e per i fondali, facenti parte dell’atollo amministrativo di Kaafu. Da quello di Ari dove potrai nuotare con gli squali balena a quello di Baa dichiarato Riserva Mondiale della Biosfera dall’Unesco. Dagli atolli meridionali come Faafu e Dhaalu a quelli settentrionali come Lhaviyani e Shaviyani. Atollo di Raa. Un altro fantastico atollo dove soggiornare è l’Atollo di Raa. Qui lo sviluppo turistico è arrivato in punta di piedi e potrai vivere una vera vacanza maldiviana. Nell’atollo di Raa i locali vivono ancora grazie alla pesca. Ad Alifushi, isola esterna all’atollo, i residenti sono specializzati nella costruzione dei dhoni, imbarcazione tipica delle Maldive, costruiti con il legno delle palme da cocco. Questo atollo è caratterizzato da mare cristallino, spiagge di sabbia bianca e palme da cocco. Tutto quello che desideri, immagino! Qui il Moresby Chanel, che divide Raa da Baa, regala ottimi punti di immersione!

Quando andare alle Maldive?

Le Maldive godono di un clima equatoriale. Qui le stagioni sono due: quella secca, da metà Dicembre a tutto Aprile, e quella umida, da Maggio a Novembre.
Durante tutto l’anno si possono incontrare fenomeni di carattere temporalesco ma tranquillo qui le giornate di pioggia consecutive possono essere al massimo 4 o 5.
Il periodo perfetto per una vacanza alle Maldive è durante la stagione secca, ma anche durante la stagione umida è possibile riscontrare lunghi periodi di tempo soleggiato.
Quindi visitare le Maldive tutto l’anno … è possibile!

Informazioni utili

Visto d'ingresso e Passaporto

Entrambi necessari. Il visto turistico di trenta giorni è concesso direttamente in aeroporto al momento dell’ingresso nel Paese. Il visto può essere esteso per ulteriori sessanta giorni per un totale di novanta giorni; è richiesta la compilazione di un modulo prestampato e due foto tessera da presentare all’Autorità locale Ufficio Immigrazione entro i 30 giorni dall’arrivo. Per ottenere il visto d’ingresso (in caso di viaggi non organizzati da tour operator) è richiesta una prenotazione confermata presso una delle strutture alberghiere. Dal 5 gennaio 2016, per poter entrare nel Paese, é necessario il possesso di un passaporto elettronico, la cui validità residua deve essere di almeno sei mesi.

Permesso di soggiorno

Per chi invece intende recarsi alle Maldive per lavoro, è necessario ottenere un permesso richiesto direttamente dal datore di lavoro all’Ente che ha il compito di rilasciarlo. In un secondo momento, bisognerà presentare un documento, redatto sia in lingua italiana che in lingua inglese, che attesti la mancanza di reati penali a carico. Inoltre, è indispensabile fornire al proprio datore di lavoro una copia del passaporto e del certificato scolastico. Una volta prenotato il viaggio, sarà necessario compilare il modulo d’immigrazione sull’aereo, attestando che il trasferimento sta avvenendo per motivi lavorativi. Giunti sul posto, si avranno a propria disposizione 30 giorni, durante i quali bisognerà fare l’esame del sangue, dell’hiv, i raggi x al torace e un’analisi medica generale. Se gli esami daranno esito negativo, si otterrà il permesso di lavoro.

Lingua e fuso orario

La lingua ufficiale è lo dhivehi. Differenza oraria con l’ora UTC-GMT: +5. Differenza oraria con l’ora italiana: +4.

Valuta

Principale: rufiyaa delle Maldive. Codice moneta: MVR. Attualmente 1 euro equivale a circa 17,9 rufiyaa Le monete comprendono: 1, 2, 5, 10, 25, 50 laari, mentre le banconote: 1, 2, 5, 10, 20, 50,100, 500Rf. Alle Maldive le carte di credito generalmente utilizzate sono Visa e MasterCard.

Assistenza sanitaria

Si consiglia di portare con sé una scorta di medicinali di prima necessità. Consumare acqua e bevande solo in bottiglia o lattina, senza aggiunta di ghiaccio. Munirsi di crema solare ad alto schermo protettivo e di prodotti per proteggersi dalle punture di zanzare ed insetti. Un certificato di vaccinazione è richiesto ai viaggiatori che abbiano compiuto un anno di età provenienti da zone a rischio di trasmissione febbre gialla e ai viaggiatori che abbiano transitato per più di 12 ore in aeroporti delle zone a rischio.

Corrente elettrica

Tensione: 230V. Frequenza: 50Hz. Prese utilizzate: tipo A(americana a 2 poli), tipo D(3 poli), tipo G(britannica a 3 poli), tipo J(svizzera), tipo K(danese a 3 poli), tipo L(italiana a 3 poli).

Numeri utili

Il prefisso nazionale è +960. Emergenze e polizia: 102. Ambasciata italiana: (+960) 334 2071.